... Maria Marchesi è una soggettività letteraria costantemente scissa in due entità psicologiche contrapposte: una che subisce violenza e l’altra che osserva. Gran parte delle poesie di Maria Marchesi devono il loro fascino al fatto che il soggetto parlante si divide in una mente che guarda e un corpo che patisce. ...

Nicola Ghezzani

Copertina

Una raccolta di versi che è di per sé un romanzo. Un giallo poetico. Un incastro da scatole cinesi tra gli ultimi componimenti della poetessa Maria Marchesi (Premio Viareggio 2004), venuti alla luce dopo anni di silenzio, e il buio che avvolge la vicenda biografica dell’autrice, acclamata e poi subito negletta dai circoli letterari. Una silloge dai toni aspri e ruvidi centrata sulla scissione tra lo spirito e il corpo della poetessa a lungo internata nell’ex manicomio romano di S. Maria della Pietà. Le violenze, gli abusi, le privazioni squadernate ora con disprezzo, ora con distacco, ma sempre con maestria lirica e potenza evocativa. Immagini e parole crude per designare un mondo in cui i veri folli non sono i pazienti. Nella prefazione lo psicoterapeuta Nicola Ghezzani traccia l’identikit della mente (di donna? di uomo?) che si cela dietro i versi. Nella postfazione l’editore svela i dettagli della caccia a un’identità anagrafica a cui attribuire gli inediti. Ne risulta un’appassionante iter “investigativo” in cui pseudonimo, identità reale e fittizia s’intrecciano in una vicenda romanzesca. Con una sola certezza: la forza inimitabile della poesia di una tale Maria Marchesi.


Collana: The Raven (poesia)
Formato: 15 x 21 cm
Contenuto: testo
Nota di rilievo: - prefazione di Nicola Ghezzani (psicoterapeuta e scrittore) - postfazione di Gabriella Montanari
Pagine: 64
Data di pubblicazione: dicembre 2014
ISBN: 978-88-98487-03-5
Prezzo: 10,00 €
Cover&Book design: Gionata Chierici


Acquista Carrello Cassa

0