«Nella sua scrittura affiorano tutte le radici, scorre in pieno la forza del guerriero, fa capolino l’anima di una terra contadina che lotta con coraggio e dignità contro la Morte. I suoi ricordi, diventando favola, evocano quelli di chi legge e ascolta e, nella nostalgia, il cuore si allarga: ci si sente parte di una grande comunità in viaggio che ha il dovere, e la gioia, di custodire una storia meravigliosa tessuta di fatti veri, belli come romanzi.»

dalla prefazione di ELENA BUCCI

Copertina

"Un viaggio nel passato che vede come protagonisti la terra d'origine (la Bassa Romagna), i suoi abitanti e il suo dialetto, attraversati dalla lingua universale dell'arte e della creazione"

Sinossi

”Leggi”

Fatti veri, prima opera narrativa dell’attore e regista teatrale Ivano Marescotti, è una raccolta di racconti autobiografici dal sapore delle storie di una volta. Quelle narrate e tramandate nelle sere d’inverno davanti al camino. Il viaggio nel passato, che vede come indiscussi protagonisti la terra d’origine (la Bassa Romagna), i suoi abitanti e il suo dialetto, si apre con la nascita dell’autore e si chiude con la morte prematura del figlio. Passa dai banchi della scuola elementare e fa tappa sul palco del Teatro Alighieri di Ravenna dove avviene la sua consacrazione ad attore professionista. Nel mezzo, un susseguirsi di aneddoti esilaranti, ricordi sofferti, momenti teneri e ambientazioni surreali. Marescotti, con naturalezza, senza maschere e senza falsi pudori, orchestrando i dialoghi e le narrazioni con la maestria di chi sa muoversi sulla scena, svela la miseria familiare negli anni del dopoguerra, l’insofferenza per il lavoro impiegatizio, gli esordi teatrali dettati dal caso, le passioni amorose e politiche, i viaggi rocamboleschi, i drammi personali. Una saga romagnola che affonda le radici nella cultura dei padri, ma che comunica nella lingua universale dell’arte e della creazione.

”Chiudi”


Titolo : Fatti veri

Autore : IVANO MARESCOTTI

Editore : VAGUE Edizioni (catalogo WhiteFly Press)

Città e anno di pubblicazione : Torino, aprile 2019

Collana : The Grackle (carteggi, memorie, autobiografie)

Prefazione : Elena Bucci

Pagine : 112

Codice ISBN : 978-88-98487-07-3

Prezzo di copertina : 15 euro

Genere : narrativa (racconti autobiografici)


Acquista Carrello Cassa


Facebook Posts

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

2 weeks ago

FATTI VERI

Ringraziamo gli amici molisani di Termoli per l'entusiastica accoglienza di Ivano Marescotti e FATTI VERI. ... See MoreSee Less

Ringraziamo gli amici molisani di Termoli per lentusiastica accoglienza di Ivano Marescotti e FATTI VERI.Image attachmentImage attachment

2 weeks ago

FATTI VERI

📌 Cari amici, vi aspettiamo questa sera alle 21.00 alla Villa Comunale di Chieti per la rassegna Autori in Piazza, insieme a Ivano Marescotti e Andrea Magno (che ringraziamo) che vi racconteranno FATTI VERI. ... See MoreSee Less

📌 Cari amici, vi aspettiamo questa sera alle 21.00 alla Villa Comunale di Chieti per la rassegna Autori in Piazza, insieme a Ivano Marescotti e Andrea Magno (che ringraziamo) che vi racconteranno FATTI VERI.Image attachment

2 months ago

FATTI VERI

I nomi, e ancor più i soprannomi, sono ciò che non ci rende solo dei numeri.

"Mio padre, bracciante agricolo e operaio come mio nonno Faldón e come mio bisnonno Zvanón, si chiamava Amleto. Ma questo l'ho saputo che ero già grandicello. Dalle mie parti, in Romagna, l'uso del soprannome è talmente radicato che capita di non conoscere per tutta la vita la vera identità anagrafica anche dell'amico più caro. Spesso la si scopre solo davanti alla lapide, in mezzo allo stupore generale".

(FATTI VERI, di Ivano Marescotti, Edizioni WhiteFly Press).
... See MoreSee Less

I nomi, e ancor più i soprannomi, sono ciò che non ci rende solo dei numeri.

Mio padre, bracciante agricolo e operaio come mio nonno Faldón e come mio bisnonno Zvanón, si chiamava Amleto. Ma questo lho saputo che ero già grandicello. Dalle mie parti, in Romagna, luso del soprannome è talmente radicato che capita di non conoscere per tutta la vita la vera identità anagrafica anche dellamico più caro. Spesso la si scopre solo davanti alla lapide, in mezzo allo stupore generale.

(FATTI VERI, di Ivano Marescotti, Edizioni WhiteFly Press).Image attachment
Load more

0