Juliette Nothomb

Juliette Nothomb, belga, vive a Lione dal 1999.
Sorella maggiore di Amélie, ha trascorso tutta la sua giovinezza all’estero, soprattutto in Asia. È scrittrice e cronista gastronomica per il settimanale belga Télépro. Cuoca autodidatta e appassionata di cucina sin dall’adolescenza, mette le mani in pasta ogni volta che le si presenta l’occasione. È autrice di tre libri di cucina: La cu cina di Amélie. 80 ricette sopraffine (Voland, 2009), Carrément Bi scuits (La Renaissance du Li vre, 2012), Carrément Pralines (La Renaissance du Livre, 2013).
Ha pubblicato anche due romanzi per ragazzi (Des Souris et des Mômes, Albin Michel Jeunesse, 2010 e La vraie histoire de la Femme sans Tête Albin Michel Jeunesse, 2011) e un romanzo cu linario (Les sept canailles de la Bleue Maison, Memory, 2014). Per le edizioni Mardaga di Bruxelles è uscito Aimer Lyon, una guida agli indirizzi tanto utili quanto piacevoli (2018).
Nel 2019 ha pubblicato, per le edizioni Acrodacrolivres, Saperlipo pette (racconti), Romeo & Julietteke (storie e racconti per grandi e piccini, illustrati da Momo Fuente), Cuisine politiquement incorrecte (cucina tradizionale), Petit dictionnaire philosophique des vocables et néologismes canins, Elytra (infanzia, illustrato da Anya Belyat- Giunta). Con le edizioni la Renaissance du livre è uscito, in novem bre, 2019 Grisou (infanzia, illustrato da Raphaël Bourgois).
Juliette Nothomb ama l’Italia, lo dimostrano i suoi numerosi viaggi e soggiorni a Roma, a Torino, in Toscana, in Puglia ecc...
Via le mani dalla Via Lattea! è il suo primo romanzo (di anticipazione) tradotto in italiano.

0